flexile-white-logo

Babbo Natale deve morire – oneshot – master Max

Babbo Natale deve morire - oneshot - master Max

È la vigilia di Natale e quel maledetto moralista sta di nuovo per fare irruzione nelle abitazioni di milioni di bambini. Puntando il dito. Scorrendo la sua odiosa lista di BUONICATTIVI. Sbronzandosi come ogni anno di amari e grappini che genitori ignari gli lasciano sul tavolo “per affrontare il freddo”. Ciechi! Stolti! Come fanno a non rendersi conto?

Babbo Natale è l’incarnazione del male e deve morire. Questo sarà il suo ultimo raid notturno. Dopo che avremo finito con lui vedremo se sarà ancora capace di lanciare il suo famigerato grido di battaglia: OH OH OH.

Dichiarazione di intenti - DDI

Dove e come

Giocheremo in presenza al CFO, facilmente nella saletta al piano di sopra. Siccome la scusa per la giocata è il compleanno di uno dei nostri soci più giovani, a metà pomeriggio faremo una pausa per dividerci la torta e fargli spegnere le candeline (e mentre è distratto, sottrargli tutte le fette).

Regolamento

Utilizzeremo il regolamento Babbo Natale deve morire di Reed Hinckley-Barnes, edito in Italia da La Compagnia delle Dodici Gemme. Il regolamento è basato sul gioco di ruolo Blades in the Dark di John Harper. È una versione ridotta, semplificata e scherzosa, per la quale non serve conoscere né Blades in the Dark né altri giochi Forged in the Dark.

I personaggi verranno creati durante la sessione e saranno tutti bambini o bambine di 6-10 anni, ognuno identificato da una manciata di tratti per renderlo unico.

Ambientazione

Il mondo in cui si muoveranno i bambini e le bambine che hanno deciso di prendere sulle loro spalle il futuro dell’umanità cercando di far fuori il panzone è del tutto simile al nostro. Certo, la magia del Natale lì è un po’ diversa da come la intendiamo noi. Babbo Natale è reale, vola nella sua slitta trainata da renne, visita i centri commerciali per irretire le famiglie e soprattutto può essere ucciso.

I ragazzini impegnati nella caccia tuttavia sono normalissimi, non hanno poteri particolari. Sono solo molto arrabbiati. E la rabbia, si sa, genera mania omicida.

Tono

Cercheremo di mantenere un tono scherzoso e sopra le righe. Nessuna idea o spiegazione è troppo ridicola (ma no, far detonare una bomba atomica misteriosamente scoperta sotto il più vicino centro commerciale non va bene: bisogna far fuori il malvagio barbuto, non tutta la città).

Riferimenti

Come riferimenti narrativi possiamo considerare i film Mamma ho perso l’aereoBabbo bastardoPiccole canaglieCasper e la serie animata South Park.

venerdì 8 Dicembre 2023    
14:30 - 19:00
Circolo Fratellanza Operaia
Viale della Rocca, 16, San Giovanni in Persiceto, BO, 40017
Consenso ai cookie con Real Cookie Banner
× Serve aiuto?