flexile-white-logo

Il Tesoro dei 7 Peccati Capitali – La Ragazza e Il Cacciatore – Campagna di Navigavia (7th Sea) – Jack “Gufo”

Il Tesoro dei 7 Peccati Capitali – La Ragazza e Il Cacciatore – Campagna di Navigavia (7th Sea) – Jack “Gufo”

La Navigavia possiede varie leggende, tra le quali la leggenda dell’Ammazza Dei.

La leggenda racconta dell’esistenza di un arma, rinchiusa in un forziere magico, in grado di uccidere un dio. Per aprire il forziere servono 7 dischi raffiguranti ognuno un peccato capitale.

Questa storia narra le gesta di un gruppo di “Eroi” che cercheranno di trovare L’Ammazza Dei.

Riassunto puntata precedente

Alla ricerca del quarto disco, i quattro eroi e il Cyborg meno il capitano ubriaco andarono su un isola tra il Regno di Baisella e L’Agzekia non segnata sulla mappa.

Esplorando l’isola praticamente deserta trovarono in una grotta un piedistallo con sopra il disco… e un drago nero di guardia.

Dopo aver combattuto e sconfitto abilmente il drago nero e recuperato il disco rincontrarono il Lupo nero che con un colpo di falcetto porto a fin di vita un membro della ciurma scomparendo subito dopo.

Allora i membri rimanenti della ciurma portarono velocemente il moribondo a una locanda di un isola vicina per curarlo al meglio, ma dopo aver stabilizzato il morente la locandiera parlando un po’ con un membro della ciurma lo bacia, senza preavviso…


Il Diario di Stone

Terrana 30 Profeta Excuzio 1670 D.P. (1 P.V.)

Venerdì 30 Marzo 1670 D.P. (1 P.V.)

Dopo l’incontro con il Dottore siamo partiti dall’Impero Alloide per andare alla ricerca del quarto disco capitale in Agzekia anche se avevo già qualche dubbio sulla destinazione.

Dopo un po’ l’equipaggio ha capito che la destinazione giusta era un’isola montuosa tra il Regno di Baisella e L’Agzekia.

Abbiamo lasciato il capitano ubriaco fradicio a dormire sulla nave.

Dopo una scalata sulle montagne abbiamo trovato una grotta con il disco su un piedistallo e il suo guardiano alato: grazie al diario di Nathaniel Faulkner pagina 86 sì poteva tranquillamente capire che era un giovane drago nero addormentato.

Dopo un fallimentare approccio furtivo il drago sì è svegliato e ha iniziato ad attaccare.

Dopo vari soffi acidi del drago, almeno quattro miei colpi di cannone, un approccio agile del medico tatuato, un attacco barbarico del Ruteniano e un approccio un po’ più pacifico del ragazzo, chissà se il Dottore lo ha guardato così quando se ne è andato perché…

Sto divagando, comunque, dopo l’estenuante battaglia contro il drago siamo riusciti a sconfiggerlo ed è in quel momento che è tornato il Lupo Nero (Warg secondo alcune mie ricerche approfondite) e ha trafitto il Ruteniano con i suoi falcetti facendolo cadere Inerme per poi scomparire come era apparso.

Il medico ha stabilizzato il Ruteniano e ci siamo diretti insieme alla notte verso l’isola abitata più vicina per avere tutte le risorse per curarlo.

Victor Silver Stone

 

Mercanta 1 Mano Navigazio 1670 D.P. (1 P.V.)

Sabato 1 Aprile 1670 D.P. (1 P.V.)

Prima dell’alba siamo arrivati all’isola e abbiamo portato il Ruteniano ferito all’abitazione più vicina che era una locanda, e l’abbiamo steso su un letto per farlo curare dal medico tatuato.

La locandiera aveva una faccia familiare ma non ricordavo in quel momento chi fosse.

Mentre il medico curava il Ruteniano, il ragazzo stava guardando un orologio da taschino che aveva con sé e la locandiera si è avvicinata a lui e ha chiesto di guardare l’orologio e sì è emozionata guardandolo e disse “Ciao, Dolcezza” e lo baciò.

Ed è stato in quel momento che la riconobbi.

mercoledì 24 Aprile 2024    
19:30 - 22:30
Circolo Fratellanza Operaia
Viale della Rocca, 16, San Giovanni in Persiceto, BO, 40017
Consenso ai cookie con Real Cookie Banner
× Serve aiuto?